Cooperativa Bagnini Cervia | A Cervia la spiaggia è accessibile anche ai turisti diversamente abili
A Cervia le spiagge sono davvero accessibili anche a persone con bisogni speciali, si può prenotare anticipatamente la spiaggia, la seggetta e un fisioterapista.
Cervia, spiaggia, spiagge, diversamente abili, BEST
18167
page-template-default,page,page-id-18167,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

BEST

“Attenzione per il turista” quattro parole che racchiudono la filosofia della Cooperativa Bagnini di Cervia, in particolare per il turista che ha esigenze particolari.

Perché permettere a tutti, senza differenze, di godere delle spiagge di Cervia, del mare, del sole, del benessere, quale scelta irrinunciabile, è l’unica strada per le spiagge di Cervia. Offrire i migliori servizi con un occhio di riguardo per chi ha più bisogno. Parte da qui il progetto BEST (Beaches accessibility and security improvement) finanziato dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito del piano Europeo ERNST (European Research Network on Sustainable Tourism) coordinato da Provincia di Ravenna in partnership con Cooperativa spiagge Ravenna e Cooperativa Bagnini Cervia (in collaborazione con il comune di Ravenna e di Cervia Lions Club Ravenna Romagna Padusa). L’obiettivo è di rendere le spiagge davvero accessibili in particolare per le persone con bisogni speciali attraverso la realizzazione di interventi concreti volti ad aumentare la possibilità di fruire di tutta la spiaggia mare compreso.

Il turista con bisogni speciali in queste spiagge si sente al sicuro. Può prenotare anticipatamente la spiaggia, la seggetta e un fisioterapista, avere così un servizio completo. Si intuisce l’importanza di questi strumenti. Poter contare sull’assistenza di un operatore specializzato e preparato per godere del mare e della sabbia; poter contare sulle poltrone speciali che consentono di muoversi sulla spiaggia e di fare il bagno in mare; e poi parcheggi riservati, passerelle in legno con percorsi dedicati, servizi sanitari, spazi adatti. Cervia negli anni ha implementato questi strumenti acquistando un mezzo ecocompatibile per gli spostamenti, consentendo la fruizione di luoghi sinora poco accessibili come la spiaggia libera, e maggiorando l’equipaggiamento delle torrette di sicurezza.