Cooperativa Bagnini Cervia | Ordinanza fascia retrostante bagni di Milano Marittima
Il sito delle spiagge di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, dove trovare informazioni su stabilimenti balneari, servizi, eventi, certificazioni ed ogni altro plus che rende unica la nostra costa.
Cervia, Romagna, spiagge, spiaggia, bagno, balneare, stabilimenti, stabilimento, turismo, Milano Marittima, Pinarella, Tagliata, riviera romagnola
21677
post-template-default,single,single-post,postid-21677,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Ordinanza fascia retrostante bagni di Milano Marittima

Ordinanza fascia retrostante bagni di Milano Marittima

SETTORE PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO
Proposta n. 301 del 16/06/2017
ORDINANZA DIRIGENZIALE
N. 273 del 16/06/2017
OGGETTO:
DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PERMANENTE SULLA FASCIA RETROSTANTE I BAGNI DI MILANO MARITTIMA TRATTO COMPRESO FRA VIA PONCHIELLI E LA VIA TOTI A FAR TEMPO DALLA DATA DELLA PRESENTE
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Premesso che:
•con Determina Dirigenziale n. 1972 del 30/12/2016 è stato approvato il progetto esecutivo relativo alle opere di riqualificazione dell’area retrostante i bagni a Milano Marittima nel tratto compreso fra la Via Toti e il Canalino immissario delle saline di Cervia” che prevedeva anche il completamento delle opere già realizzate nel tratto compreso fra la Via Ponchielli e la Via Toti”, i cui lavori sono stati affidati alla Ditta C.B.R. di Rimini;
Considerato che :
Allo stato attuale i lavori sono stati completati nelle parti relative ai piani viabili e pertanto occorre procedere alla adozione di una disciplina della circolazione stradale le cui regolamentazioni rispecchino quanto previsto dal progetto;
Il progetto ha profondamente modificato la piattaforma stradale introducendo elementi mirati ad una distribuzione dei flussi di traffico per categorie, con l’obbiettivo di migliorare contestualmente la sicurezza della circolazione stradale e la percezione degli spazi;
Sulla piattaforma stradale sono stati realizzati un percorso ciclo pedonale, alcune aree per la sosta o la fermata di veicoli, alcune aree a verde, alcune aree per la raccolta dei rifiuti ed alcune mini rotatorie sulle intersezioni venutesi a creare fra l’area in parola e le strade di collegamento con il Viale Due Giugno;
La posizione dell’area, in adiacenza agli stabilimenti balneari, fa si che durante la stagione estiva vi siano numerosi veicoli in transito e sosta su piattaforme dedicate a biciclette, pedoni e disabili e pertanto occorre prevedere la possibilità fin da subito di poter intervenire per la salvaguardia dei presupposti per la sicurezza della circolazione stradale degli stessi;
Vista l’istruttoria del Servizio Viabilità e Manutenzione Infrastrutture dalla quale si evince che:
L’area su cui sono stati realizzati i lavori è demaniale;
La Regione Emilia Romagna ha concesso all’Amministrazione comunale di Cervia l’occupazione anticipata dell’area e permesso la realizzazione dei lavori con atto n.21 del 2008;
A seguito di richiesta di occupazione permanente dell’area da parte dell’Amministrazione Comunale di Cervia, con lettera PG. 35965 del 13.06.2017, la stessa Regione Emilia Romagna ha comunicato la conclusione del procedimento per il rilascio di nuova concessione permanente anticipata;
Nel rispetto di quanto dettato dalla Direttiva del Ministero LL.PP. 24 ottobre 2000, relativa alla corretta ed uniforme applicazione delle norme del Codice della strada in materia di segnaletica, sono stati apposti tutti i segnali stradali verticali ed orizzontali necessari a portare a conoscenza l’utenza delle regolamentazioni adottate con il presente atto;
Visti:
la proposta presentata in data 16 Giugno 2017 dal Servizio Viabilità e Manutenzione Infrastrutture;
il Regolamento comunale sui Controlli Interni, approvato con atto C.C. n. 1/2013;
l’art.107 del D.L-vo n. 267 del 18.08.2000;
l’art.3, comma 4 della L. 241/90;
il D.L.vo n. 285 del 30.04.92 “Nuovo Codice della Strada” e ss.mm.ii.;
il Regolamento per l’esecuzione del citato Codice della Strada approvato con D.P.R. 16.12.92 n. 495 e ss.mm.ii.;
ORDINA
▪di istituire, a far tempo dalla data della presente, le seguenti regolamentazioni permanenti:
– Sull’area retrostante i bagni a Milano Marittima, nel tratto oggetto di lavori di riqualificazione:i:
Percorso Ciclopedonale, sul tracciato individuato da apposita segnaletica e pavimentazione, posto in adiacenza agli stabilimenti balneari;
Circolazione a Rotatoria sulle intersezioni fra l’area in parola e le vie Ponchielli, Cimarosa, Spontini, Baracca e Toti;
Divieto di sosta 0-24 sulle intersezioni fra l’area in parola e le vie Ponchielli, Cimarosa, Spontini, Baracca e Toti;
Dare la precedenza ai veicoli circolanti sulle rotatorie poste sulle intersezioni fra l’area in parola e le vie Ponchielli, Cimarosa, Spontini, Baracca e Toti;
Divieto di transito eccetto autorizzati (residenti, dimoranti, carico scarico merci e disabili), sull’area posta fra le vie Cimarosa e Spontini;
Divieto di transito eccetto autorizzati (residenti, dimoranti, carico scarico merci e disabili), sull’area posta fra le vie Toti e Baracca;
Divieto di sosta 0-24 eccetto autorizzati (residenti, dimoranti, carico scarico merci e disabili), sul lato Est dell’area fra le vie Toti e Baracca;
Sosta riservata a ciclomotori e biciclette, sul lato Ovest dell’area fra le vie Toti e Baracca;
– Sul tratto della Via Cimarosa compreso fra il Viale Due Giugno e l’area in parola:
Divieto di sosta 0-24 sul lato Nord;
– Sul tratto della Via Spontini compreso fra il Viale Due Giugno e l’area in parola:
Divieto di sosta 0-24 sul lato Sud;
ORDINA INOLTRE
▪che nel periodo di validità dell’ordinanza, la stessa produca i propri effetti, in merito alla regolazione della viabilità, solo dal momento in cui è esposta la segnaletica permanente, su ogni singolo arco stradale;
DISPONE
La presente Ordinanza sia portata a conoscenza del pubblico mediante l’apposizione dei prescritti segnali conformemente a quanto dettato dalle normative vigenti in materia di circolazione e traffico ed in base a quanto ordinato dalla presente, a cura della Ditta CBR di Rimini, citata in premessa;
E’ fatto obbligo, a chiunque spetti, di osservare o fare osservare la presente Ordinanza, avvertendo che i trasgressori saranno sottoposti alla sanzione prevista dalla Legge.
COMUNICA
che ai sensi dell’art. 3, comma 4, L. 241/90, contro il presente provvedimento e’ ammesso ricorso entro giorni 60 dalla data di emanazione al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, ai sensi dell’art. 37 c.3 del C.d.S. con le modalità previste dall’art. 74 del Regolamento di Esecuzione al Codice della Strada;
Il Dirigente
Daniele Capitani / INFOCERT SPA
Documento firmato digitalmente ai sensi del D.lgs 82/2005 e rispettive norme collegate