Cooperativa Bagnini Cervia | Prossimi interventi Pinarella di Cervia
Il sito delle spiagge di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, dove trovare informazioni su stabilimenti balneari, servizi, eventi, certificazioni ed ogni altro plus che rende unica la nostra costa.
Cervia, Romagna, spiagge, spiaggia, bagno, balneare, stabilimenti, stabilimento, turismo, Milano Marittima, Pinarella, Tagliata, riviera romagnola
19160
post-template-default,single,single-post,postid-19160,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Prossimi interventi Pinarella di Cervia

Prossimi interventi Pinarella di Cervia

Comunicazione del Sindaco Comune di Cervia
A tutti i titolari di
attività ricettive, stabilimenti balneari,
attività commerciali e turistiche
di Pinarella e Tagliata

Oggetto: aggiornamento sui prossimi interventi nella Pineta di Pinarella – Tagliata e
comunicazione ai turisti.

Gentili operatori,
la Pineta di Pinarella e Tagliata è stata duramente colpita da due intensi eventi atmosferici nei mesi di
febbraio, marzo ed ultimi dello scorso 22-23 maggio i quali nel complesso hanno prodotto purtroppo la
caduta di circa 2.100 pini. È stato un dolorosissimo colpo al cuore per tutta la nostra comunità ma
sono certo anche per molti nostri ospiti che ogni estate scelgono Pinarella e Tagliata per le proprie
vacanze.
La nostra pineta oltre che essere il simbolo per queste due località, è un bene prezioso che regala
qualità della vita per i residenti e piacevole opportunità per i turisti che vi passeggiano, corrono e
trascorrono freschi momenti nei caldi pomeriggi estivi.
Elenchiamo di seguito le attività svolte:
1) nei mesi di marzo ed aprile sono stati rimossi tutti i pini caduti, le ceppaie e abbattuti anche
le piante che pur rimanendo in piedi sono state giudicate pericolanti o instabili a seguito di
approfondite analisi dei nostri agronomi, tecnici forestali e personale del Corpo Forestale dello Stato
ovvero hanno dato segni, a volte poco evidenti ad occhi non esperti, di cedimenti di terreno oppure di
apparato radicale che se non si interviene rischiano di creare schianti improvvisi con pericolo per i
passanti nonché effetto trascinamento e caduta per alberi sani che sono a fianco. Sono stati impiegati
16 operai forestali e numerosi mezzi speciali.
2) Terminate queste operazioni sono partiti i primi stralci di rigenerazione della pineta con
riporto di sabbia modellata a duna in alcune delle aree scoperte e senza più pini. In tali zone e
successivi stralci saranno piantati pini domestici ed altre specie di alberi (lecci, querce, olmi,
ontani ecc…) in modo da garantire un mix di piante in grado di resistere e preservare la pineta
rispetto ai fenomeni di maltempo sempre più forti. Sono stati piantati 200 alberi principalmente pini
alti circa 2 , 2,5 m in modo da poter dare un più immediato effetto. Le piante a differenza degli anni
’50 (epoca di prima piantumazione) verranno collocate alle distante opportune in modo da non ripetere
l’erronea piantumazione troppo fitta. Questi interventi sono stati resi possibili grazie al contributo
di 30.000 € raccolti dalla Sagra della Seppia.
3) Grazie alla collaborazione della Coop Bagnini e Sagra della Seppia si sono incominciati a
ripristinare i camminamenti e gli stradelli. L’operazione si è però dovuta interrompere verso il 20
maggio per l’arrivo di una nuova abbondante perturbazione che ha abbattuto ulteriori 30 pini e allagato
ampie aree della pineta.
Elenchiamo ora le prossime azioni per affrontare l’imminente stagione estiva:
1) il primo problema che impedisce di lavorare per ripristinare stradelli e piani di calpestio e fruire in
tutte le zone della pineta è la presenza di acqua stagnante, che non accenna a diminuire anche a
causa di una falda acquifera ancora insolitamente alta. Per cui nei prossimi giorni verranno istallati
vari sistemi wellpoint che consentano di asciugare il terreno. A partire da lunedì 1 giugno
partiranno due interventi sperimentali per impostare al meglio gli impianti per poi coprire nei giorni
immediatamente seguenti le restanti aree critiche. Questo permetterà ai mezzi d’opera, man mano
che si asciuga il terreno, di lavorare senza “impantanarsi” ne danneggiare il suolo, così da poter
Comune di Cervia P.iva/CF 00360090393
Piazza XXV Aprile, 11 – 48015 Cervia (RA)
comune.cervia@legalmail.it;
sviluppoecomico@comunecervia.it
www.comunecervia.it
continuare nell’opera di ripristino dei camminamenti e garantire la piena fruizione della pineta. Questo
impianto di drenaggio sarà un utile sperimentazione in modo da evitare in caso di forti piogge nei mesi
estivi il ristagno prolungato di acqua, con le relative problematiche (zanzare, inaccessibilità, ulteriore
compromissione della stabilità dei pini).
2) Una volta asciugata la pineta (tempo stimato qualche giorno dall’istallazione del sistema di
drenaggio di cui sopra) si potrà continuare anche con la collaborazione dei privati, con le operazioni di
ripristino dei camminamenti.
3) Nel piano degli investimenti approvato a maggioranza dal Consiglio Comunale il 28/5/2015 è
previsto un piano di rigenerazione della pineta per un importo di 450.000 €. Il piano che segue le
linee d’indirizzo emerse durante gli incontri con corpo forestale dello stato, associazioni e proloco,
prevede la piantumazione di 2.020 piante (alte 2,5 m) e riporti di sabbia modellata a duna (intervento
sul modello di Viale Emilia) per un totale di circa 10.000 mq (circa 1.000 camion di sabbia). Questi
numeri fanno intendere come sia impossibile procedere durante l’estate a realizzare i riporti di sabbia,
in quanto il numero di mezzi coinvolti oltre che quelli all’opera, renderebbero inagibile la pineta oltre
che creare polvere e rumori. La piantumazione come noto è sconsigliata nei mesi estivi oltre che di
difficile attuazione per numeri così alti in questo periodo (zollatura delle piante, ecc…). Per questi
motivi gli interventi che andranno a ripiantumare tutte le aree scoperte partiranno dal prossimo
autunno per terminare in tempo utile per la stagione 2016. Negli anni successivi sono stanziate
ulteriori risorse per continuare nell’opera di rigenerazione della pineta. Il piano sarà consultabile sul
sito www.comunecervia.it
4) Dobbiamo curare con attenzione la comunicazione ai turisti. Crediamo non conveniente per le
attività continuare a diffondere immagini della pineta che ritraggano danni o problemi in quanto i turisti
è probabile che impressionati scelgano poi mete alternative. Riteniamo invece opportuno (così come
concordato con le associazioni di categoria e coop bagnini) predisporre un’apposita comunicazione
che spieghi in modo semplice ed efficace cosa è accaduto ma ribadisca la realtà oggettiva
della situazione, ovvero che ampie porzioni di pineta sono pienamente fruibili e che il prossimo
anno tutta la pineta sarà ripiantata e rigenerata. Nei prossimi giorni verrà quindi studiato insieme
alle associazioni apposito materiale comunicativo.
Grazie per l’attenzione e collaborazione.
Cervia, 30 maggio 2015
IL SINDACO
Dott. Luca Coffari

Tags:
,