La Rotta del sale sul Porto di Cervia
Il sito delle spiagge di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, dove trovare informazioni su stabilimenti balneari, servizi, eventi, certificazioni ed ogni altro plus che rende unica la nostra costa.
Cervia, Romagna, spiagge, spiaggia, bagno, balneare, stabilimenti, stabilimento, turismo, Milano Marittima, Pinarella, Tagliata, riviera romagnola
17519
post-template-default,single,single-post,postid-17519,single-format-standard,bridge-core-2.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-19.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

La Rotta del sale sul Porto di Cervia

La Rotta del sale sul Porto di Cervia

Il 27 agosto si rinnova il rito la Rotta del sale, il rito delle barche storiche di Cervia che partono alla volta di Venezia fra musica, racconti, storia e suggestioni legate alla realtà salinara della città (ore 21,00).

Suggestivo saluto per rievocare la partenza delle barche storiche alla volta di Venezia, per portarci indietro nel tempo fino all’anno 1447. Un anno simbolico in cui l’influenza veneziana era importante e, da poco, era stato istituito il rito dello Sposalizio del Mare. Un corteo in costume, che percorrerà le principali vie del centro storico, accompagnerà il pubblico nelle atmosfere del passato e alla scoperta della storia cittadina e del suo rapporto con il sale.
Il corteo dei figuranti farà una sosta in Piazza Garibaldi, dove si svolgerà uno spettacolo, poi proseguirà fino al Piazzale dei Salinari.
Qui saranno i salinari, negli antichi abiti da lavoro, a caricare il prezioso “oro bianco” sulle barche della flotta della Mariegola delle Romagne, le meravigliose imbarcazioni storiche con le vele al terzo, prima di sfilare lungo il canale verso il mare aperto e verso la rotta del sale.
Una serata dal sapore antico per celebrare l’importanza del sale nella storia di Cervia ed il forte legame con la serenissima Repubblica di Venezia.

La Rotta del Sale rievoca il periodo in cui l’influsso veneziano sulla città di Cervia vedeva la presenza in loco di un podestà che dipendeva dalla Signoria veneta.

L’interesse per Cervia da parte di Venezia era più che altro commerciale, anche se per brevi periodi la città è stata sotto il dominio diretto della Serenissima (1243-1253 e 1463-1509). Venezia dominava le vie commerciali dell’Adriatico e del Mediterraneo e il sale rappresentava una merce estremamente preziosa, elemento importantissimo per la conservazione degli alimenti.