Il Giro d’Italia fa tappa a Cervia
Il sito delle spiagge di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, dove trovare informazioni su stabilimenti balneari, servizi, eventi, certificazioni ed ogni altro plus che rende unica la nostra costa.
Cervia, Romagna, spiagge, spiaggia, bagno, balneare, stabilimenti, stabilimento, turismo, Milano Marittima, Pinarella, Tagliata, riviera romagnola
24168
post-template-default,single,single-post,postid-24168,single-format-standard,bridge-core-2.3.9,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-22.4,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Il Giro d’Italia fa tappa a Cervia

Il Giro d’Italia fa tappa a Cervia

0 Condivisioni

Conto alla rovescia per la tappa del Giro d’Italia che sarà a Cervia il 16 ottobre. Dal 3 ottobre la fontana di piazza Garibaldi e la Torre San Michele si tingeranno di rosa e resteranno illuminate fino alla partenza dalla Città del Sale.

In contemporanea nel centro cittadino verranno inaugurati gli allestimenti dedicati al Giro d’Italia con la presenza della Banda Cittadina, che si esibirà alle 17 in piazzale Pascoli.

Mascotte dell’evento, il fenicottero rosa dal nome “Felicia”, che già in queste ore ha invaso il centro di Cervia con la sua presenza, addobbando i viali, le vetrine e il palazzo comunale; oltre che le tradizionali bandierine rosa, immancabili ad ogni passaggio del Giro d’Italia.

La tappa di Cervia sarà dedicata alle donne e alla biblioteca comunale il 9 ottobre alle 17 verrà presentato il libro “Donne e Sport” pubblicato dalla casa editrice Franco Angeli, di Maria Canella docente della Università Statale di Milano.

L’ultimo evento dedicato al Giro prima della partenza di tappa, sarà il 14 ottobre alle 21 ai Magazzini del Sale, dove sarà presente la campionessa Olimpica Fiona May, che parlerà della sua personale esperienza.

«Il Giro d’Italia quest’anno ha subito uno slittamento significativo e purtroppo avrà un numero limitato di accessi alla partenza, nel rispetto delle norme Covid, ma non per questo ci siamo arresi come Amministrazione Comunale – dichiara Michela Brunelli, assessore allo Sport –. Se abbiamo comunque lavorato per riuscire ad organizzare eventi correlati è perché crediamo che il Giro d’Italia debba essere una festa per tutta la città nonostante tutto, oltre che una grande occasione per mostrare il nostro territorio in diretta Rai e far vedere a tutto il mondo quanto questa città si presti al turismo sportivo, in particolare al Bike Tourism»