Le spiagge di Cervia si colorano di blu

Le spiagge di Cervia si colorano di blu

0 Condivisioni

Anche quest’anno le spiagge di Cervia si fregiano della Bandiera Blu, la certificazione assegnata dalla Fee-Italia relativa a qualità delle acque, della costa, dei servizi e delle misure di sicurezza.

Acqua limpida e bassa vicino alla riva che digrada dolcemente, sabbia sottile, giochi, spazi e servizi per i bambini, ma soprattutto acqua pulita, spiagge sicure e marinai di salvataggio altamente addestrati. Sono solo alcuni dei requisiti per ottenere la Bandiera Blu che a Cervia sventola da 27 anni. Anche quest’anno infatti è arrivato il riconoscimento alle spiagge di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata. L’assegnazione della bandiera Blu avviene dopo una rigorosa e accurata selezione, attraverso l’esame comparato dei dati acquisiti ed elaborati direttamente dalla Fee-Italia relativi a qualità delle acque, qualità della costa, qualità dei servizi e misure di sicurezza, educazione ambientale.

Il Presidente della Cooperativa bagnini di Cervia Fabio Ceccaroni: “La Bandiera blu è uno dei tanti risultati che dimostrano come gli operatori della spiaggia e l’Amministrazione Pubblica di Cervia sono stati in grado di lavorare in questi anni, portando la località in cima a una classifica che misura la qualità dell’offerta turistica. La Cooperativa bagnini è da sempre impegnata nelle politiche ambientaliste e questo riconoscimento ci sprona a essere ancora più efficienti e attenti. Le spiagge di Cervia sono complesse da governare, ma questi risultati ci suggeriscono la strada da intraprendere per il futuro. Non rinunceremo mai agli standard e ai requisiti richiesti dalla Bandiera Blu e che sono legati alla qualità ambientale e ai requisiti di eco-sostenibilità del nostro tratto di costa e quindi al benessere, al relax, alla sicurezza di un turismo formato prevalentemente da famiglie. Il nostro impegno è quindi quello di collaborare e lavorare, insieme al pubblico, per migliorare fattori come: il potenziamento della raccolta differenziata, l’allargamento delle aree verdi in spiaggia, il rinnovamento delle aree pedonali e delle piste ciclabili, il miglioramento della qualità delle acque di balneazione, oltre ai servizi che garantiscono la sicurezza sulle nostre spiagge”.