Le spiagge di Cervia si colorano di blu
Il sito delle spiagge di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, dove trovare informazioni su stabilimenti balneari, servizi, eventi, certificazioni ed ogni altro plus che rende unica la nostra costa.
Cervia, Romagna, spiagge, spiaggia, bagno, balneare, stabilimenti, stabilimento, turismo, Milano Marittima, Pinarella, Tagliata, riviera romagnola
23818
post-template-default,single,single-post,postid-23818,single-format-standard,bridge-core-2.2.5,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-21.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Le spiagge di Cervia si colorano di blu

Le spiagge di Cervia si colorano di blu

0 Condivisioni

Anche quest’anno le spiagge di Cervia si fregiano della Bandiera Blu, la certificazione assegnata dalla Fee-Italia relativa a qualità delle acque, della costa, dei servizi e delle misure di sicurezza.

Acqua limpida e bassa vicino alla riva che digrada dolcemente, sabbia sottile, giochi, spazi e servizi per i bambini, ma soprattutto acqua pulita, spiagge sicure e marinai di salvataggio altamente addestrati. Sono solo alcuni dei requisiti per ottenere la Bandiera Blu che a Cervia sventola da 25 anni. Anche quest’anno infatti è arrivato il riconoscimento alle spiagge di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata. L’assegnazione della bandiera Blu avviene dopo una rigorosa e accurata selezione, attraverso l’esame comparato dei dati acquisiti ed elaborati direttamente dalla Fee-Italia relativi a qualità delle acque, qualità della costa, qualità dei servizi e misure di sicurezza, educazione ambientale.

“Siamo fieri ma lavoriamo anche molto per ottenere quelle caratteristiche che vengono certificate dalla Fee. – afferma Fabio Ceccaroni Presidente della Cooperativa bagnini di Cervia -. Siamo premiati per la capacità di coniugare qualità ambientale e sviluppo del territorio, per l’impegno nella salvaguardia e la tutela dell’ambiente e della natura, nonché per l’innalzamento della qualità dei servizi delle strutture turistiche. Oltre alla qualità delle acque di balneazione, ci vogliono anche informazione, gestione ambientale, servizi e sicurezza. Tra gli indicatori figurano impianti di depurazione funzionanti; gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla riduzione della produzione, alla raccolta differenziata e alla gestione dei rifiuti pericolosi; la cura dell’arredo urbano e delle spiagge; la possibilità di accesso al mare per tutti i fruitori senza limitazioni. Tutti requisiti che ci contraddistinguono”.